ENGLISH
  ITALIANO
alfakel
ingegneria acustica e progettualebarriere antirumorecabinati e capannoni insonorizzatischermi acusticiporte e portonisilenziatori industrialitrattamenti fonoassorbentimateriali acusticivoci di capitolatoschede tecniche

HOME

CONTATTI

REGISTRAZIONE

NEWS


MATERIALI ACUSTICI
Alfakel M - Serie 1000/2000
Alfakel M - Serie 4000
Alfakel M - Serie 6000


TRATTAMENTI FONOASSORBENTI
Alfakel B - Serie 202
Alfakel B - Serie 208


SILENZIATORI
S - Serie 102
S - Serie 200


BARRIERE E SCHERMI
Alfa BS - 2M - Iboce
Ipifon
Alfa TM/ALL - TM/ACC

Alfakel V1000 cert
Alfakel V2000

 



TECNOLOGIE PER INSONORIZZAZIONI


Scarica il pdf


Barriera acustica in calcestruzzo - IPIFON


Barriera acustica IPIFON
per migliorare la qualità della vita

I pannelli IPIFON sono costituiti da uno strato altamente fonoassorbente di calcestruzzo alleggerito e da uno strato portante in cemento armato.
Vengono installati su profili metallici e consentono la protezione acustica di insediamenti abitati anche in situazioni precostituite.

Le peculiarità del sistema ne fanno una risposta ideale a ogni problema di protezione dal rumore del traffico:

          • ottime proprietà fonoisolanti e fonoassorbenti;
          • ingombro minimo;
          • durabilità e assenza di manutenzione;
          • adattabilità a qualunque profilo stradale o ferroviario;
          • disponibilità in diversi colori e tipologie di facciata;
          • facile realizzazione di porte di sicurezza e rientranze;
          • economicità.

Struttura

La lunghezza standard dei pannelli è di 292 cm, che consente un interasse tipo fra i montanti di 3 metri.
Sono possibili sottomisure e, a richiesta, possono essere realizzati pannelli di lunghezza superiore. In altezza le misure standard dei singoli pannelli sono mt. 1,50 - 2,00.
Mediante sovrapposizione verticale dei pannelli e l’impiego di sottomisure si possono realizzare barriere dell’altezza richiesta in proggetto. I pannelli sono fissati su montanti metallici che vengono dimensionati in modo da sopportare le sollecitazioni derivanti dal vento e da spinte dinamiche (per esempio, il passaggio dei treni).



Facciata

La tipologia standard prevede la conformazione della facciata a greca. A richiesta possono essere realizzati pannelli con la facciata a nido d’ape (cuspidi) o a coste arrotondate.
La versione a nido d’ape consente di ottenere ottimi livelli di assorbimento acustico in quanto, grazie alle numerose cavità, aumenta notevolmente il rapporto fra la superficie fonoassorbente e la proiezione in piano della stessa.
Per l’impasto possono essere utilizzate la lava, l’argilla espansa o le fibre mineralizzate di legno, cui uno speciale trattamento assicura imputrescibilità e durabilità nel tempo.
Le fibre di legno, a parità di forma geometrica, consentono i migliori risultati acustici e conferiscono alla facciata toni di colore più caldi.
La facciata può essere verniciata a piacere o colorata con ossidi di ferro in fase di impasto (in genere ocra, rosso, marrone o colori intermedi).
Il retro rimane liscio staggiato color cemento o viene verniciato in opera.


Misure in camera riverberante del coefficiente di assorbimento acustico “as” effettuate presso l’Istituto Giordano di Bellaria (anni 1998 - 1999).


Proprietà acustiche

Trattandosi di pareti in calcestruzzo pieno, il valore dell’indice di isolamento è molto alto (superiore a 40 dB al chiuso, in funzione del profilo della facciata fonoassorbente e dello spessore dello strato portante).
I pannelli IPIFON derivano la propria fonoassorbenza dall’impiego in facciata di uno strato di calcestruzzo poroso e dalle asperità del profilo. La curva granulometrica ottimale per l’argilla espansa e la lava ha potuto essere individuata grazie ai risultati delle prove svolte in laboratori autorizzati.
Le curve di assorbimento alle varie frequenze sono riportate in questa pagina in alto a sinistra.




Montaggio

I montanti della parete IPIFON possono essere annegati o immorsati su fondazione continua, su plinti prefabbricati o in opera o sul coronamento di una barriera spartitraffico a martellone. L’impiego su barriere New Jersey diverse è possibile utilizzando piastre a cavallotto per il fissaggio dei montanti.
Un normale autotreno (o bilico) trasporta mediamente 90 - 100 mq. di pannelli.
L’assemblaggio è molto veloce e richiede l’impiego di un mezzo di sollevamento non di grandi dimensioni.
I pannelli vengono inseriti nei profili metallici e fissati a pressione contro le pareti posteriori del montante con un semplice sistema di viti inox e bulloni di bloccaggio (vedi particolare a fianco).
Le giunture orizzontali fra pannelli sovrapposti e le superfici di contatto fra il bordo della facciata e la parete anteriore del montante vengono protette con guarnizioni tipo EPDM.
In un paio d’ore una squadra di tre persone munita di gru leggera può assemblare su montanti giù predisposti ca. 80 - 90 mq. di pannelli.



Alfakel s.r.l. • Via G. Galilei 39/D • 42027 Montecchio Emilia (RE)
Tel. 0522 86.35.23 Fax 0522 86.60.08 • E-mail: info@alfakel.it


La descrizione dei prodotti ALFAKEL è puramente indicativa. La società si riserva tutte le ulteriori modifiche.




 

 


Alfakel s.r.l. • Via G. Galilei 39/D • 42027 Montecchio Emilia (RE) • P.IVA 01838090353
Tel. 0522 86.35.23 • Fax 0522 86.60.08 • e-mail:info@alfakel.it